Casa » Autos » Auto e moto asiatica » La storia di Toyota Motors

La storia di Toyota Motors

Categoria: Auto e moto asiaticaAutore: Alain Riou

Visto
8

La Toyota Motor Corporation è stata fondata nel 1937 e cominciò ad esportare le proprie vetture negli Stati Uniti nel 1958 con un impatto minimo sul mercato. Dopo aver studiato la produzione americana e tecniche di marketing, Toyota ha cominciato a fare breccia nel mercato automobilistico negli anni sessanta. Oggi è il più grande fabbricante automobilistico del mondo. Ma è registrato $7,7 miliardi di perdite nel primo trimestre del 2009, il più grande mai da una casa automobilistica giapponese.

Origini

Traccia di origini di Toyota per l’azienda Toyoda Automatic Loom e il suo fondatore, Sakichi Toyoda, che ha sviluppato un telaio in licenza ad una società britannica per circa 1 milione di yen. L’accordo di licenza finanziato la Toyota Motor Company sotto il figlio di Toyoda Kiichiro. Automobili sono state costruite su scala modesta, con solo n/a prodotta attraverso n/a

Seconda guerra mondiale

Toyota ha costruito solo una manciata di veicoli militari per l’esercito imperiale durante la seconda guerra mondiale a causa di gravi carenze di materiale. Pannelli di carrozzeria su autocarri KB, ad esempio, sono state fatte di compensato. Un camion di modello KC è stato utilizzato presso gli aerodromi per avviare motori di aereo.

Dopoguerra

Nel dicembre 1945, Toyota ha ripreso la produzione di veicoli civili, utilizzando un manuale di addestramento militare degli Stati Uniti per migliorare la produttività degli impiegati e gestione. Prime vetture furono le Toyopets 27 CV, progettato per efficienza di combustibile, ma anche di gestire le strade sterrate del Giappone. Dal 1955, un’auto di n/a stimato stavano rotolando dalla catena di montaggio ogni anno.

Mercato nordamericano

Nissan, operativi come Datsun e Toyota entrato nordamericano mercato nel 1958 con scarsi risultati. Solo n/a Datsuns sono stati venduti a compratori americani, mentre la Toyopet registrato 919 unità vendute. Chiaramente, full-size Chevrolet e Ford erano più attraente. I manager Toyota tornò al tavolo da disegno per sviluppare una vettura che un appello per il proprietario dell’auto americana.

1960

Toyota restituito con la Corona nel n/a Il suo nome significa “corona”. E ‘ caratterizzato da un motore di 90 CV capace di una velocità confortevole sulle strade americane fino a 90 mph. E ‘ venduto per $ n/a Vendite ha cominciato modestamente a n/a nel 1965, ma alle stelle a n/a nel 1968 e poi un’incredibile n/a per l’anno di modello n/a

Anni ‘ 70

Per tutto il suo successo, Toyota era ancora un’auto di nicchia sifonamento vendite dall’importatore gigante Volkswagen. Le guerre dell’automobile del muscolo erano in pieno svolgimento e sfrenato cavalli era il nome del gioco. Ma l’embargo petrolifero del 1973 e la carenza di carburante 1978 ha cambiato per sempre il panorama automobilistico. Toyota era pronta a capitalizzare sulla fame del proprietario americano auto per un’auto ben costruita, consumo di carburante. Toyota obbligato con la sua nuova Corona, la Corolla e la Celica.

Oggi

Entro gli anni 80, Toyota aveva una tenuta sicura sul mercato nord americano di importazione. La casa automobilistica riconosciuto che il Lincoln e Cadillac aveva perso prestigio a causa di preoccupazioni di carburante e ridimensionamento. Toyota ha sfruttato la debolezza introducendo il lusso Lexus nel 1989, erodendo ulteriormente la quota di mercato automobilistico di Detroit. Ma la recessione del n/a colpito duro, con quasi $8 miliardi in perdite previste per il 2009 Toyota. Vendite auto totale si aspettava di cadere da 6,5 1 milione alla fine dell’anno fiscale in marzo n/a