Casa » Autos » Auto - audio e video » Come collegare un motorino di avviamento remoto auto

Come collegare un motorino di avviamento remoto auto

Categoria: Auto - audio e videoAutore: Camille Charrier

Visto
26

Antipasti remoti permettono proprietari al loro veicolo a partire da una posizione diversa all’interno della loro auto. Avviatori auto remoto in genere servono come sistema di protezione avanzata. L’installazione di un dispositivo d’avviamento remoto non richiede alcun strumenti specializzati. Verificare con il produttore del vostro veicolo, così come il creatore dello starter remoto, prima di acquistare il dispositivo. Antipasti remoti non tutti sono compatibili con tutte le auto.

Difficoltà: moderato

Istruzioni

Avrete bisogno di cose

  • Set di avviamento remoto
  • Saldatore
  • Tagliafili
  • Multimetro digitale
  • Set di cacciavite
  • Pinze spelafili
  • Set chiave a bussola
  • Pistola termica
  • Trapano elettrico
  • Nastro elettrico
  • Termoretraibile
  1. Aprire il manuale di avviamento remoto e scegliere le funzioni che si desidera utilizzare. Sistemi di avviamento più remoti forniscono la capacità di fornire le impostazioni di protezione supplementare. Alcuni antipasti aggiungere altre funzionalità che consentono di aprire il bagagliaio o rotolare giù per le finestre in una giornata calda. Ogni funzione è correlata a più singoli conduttori, essendo collegati al sistema elettronico del veicolo.
  2. Aprire il cofano sul vostro veicolo e rimuovere il cavo negativo della batteria.
  3. Esporre la cavità del pannello sotto il volante. Cacciaviti o chiavi dinamometriche socket sono generalmente utilizzati per la rimozione di pannelli e rivestimenti. Tutti i pannelli sotto il cruscotto, sterzo colonna e lato conducente calcio pannello necessità di essere rimosso in modo che si ha accesso a tutti i cavi necessari.
  4. Tenere il tuo starter remoto di calcolo e unità ricevente fino a alcune delle cavità vuote esposti sotto il cruscotto. Trovare un posto dove l’unità ricevente può essere montato al telaio delle componenti interne-cruscotto. Lasciare spazio sufficiente per l’incorniciatura di essere reinstallato. USA epossidica o zip legami a montare il sistema di avviamento remoto sul quadro sotto i pannelli.
  5. Utilizzare una spogliarellista di filo o un cutter di filo per tagliare i fili di qualsiasi funzionalità che non prevede di utilizzare. Questi fili dovrebbero essere tagliati ad una lunghezza di 2-4 pollici. Il manuale di avviamento remoto indicherà quale filo si collega al quale caratteristica sulla vostra unità ricevente. Impacchettare il resto dei fili insieme con del nastro isolante.
  6. Etichettare ogni filo con relativa funzione appropriata utilizzando il nastro adesivo e un marcatore. Etichettare ogni filo che appartiene al sistema elettrico del veicolo. Un tecnico manuale o manuale di riparazione mostrerà la posizione dei fili per ogni funzione che attaccare al vostro starter remoto. Alcuni dei più importanti è necessario individuare fili includono il filo di alimentazione, il cavo di accensione e il filo del motorino di avviamento.
  7. Tagliare i fili, appartenendo al vostro veicolo. Giuntare e saldare i fili dal sistema remoto nel cablaggio corrente per il vostro veicolo. Saldare i fili insieme per ciascuna delle funzioni del sistema remoto. Coprire le parti riunite filo con termoretraibile avvolgere e riscaldare il termoretraibile con un accendino, finché non si chiude intorno ai fili riuniti. Collegare il filo nero dal sistema di avviamento remoto al telaio della vettura così che esso può terra correttamente l’unità ricevente.
  8. Ricollegare il cavo negativo della batteria per il vostro veicolo e testare il tuo starter remoto per assicurarsi che tutto funzioni funzionino correttamente.

Avvertenze & consigli

Alcune auto prodotte negli ultimi 10 anni hanno microchip di sicurezza nel loro chiavi. Ciò richiede la presenza del microchip nell’accensione, prima che l’automobile può essere avviata. Ci sono modi per cominciare a bypassare questa funzionalità di sicurezza, ma richiede l’installazione di componenti aggiuntivi.